Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

" Tutto quello che rappresenta lo sviluppo è la nostra visione " Sanga Tchintoya Gerald

Gente d'Africa su FaceBook

  • Pozzo per l'orto comunitario - Sitantoumou

    Nel villaggio esite già un orto comunitario di circa 2 ettari di terreno. Tutti i pozzi sono scavati a mano e per questo poco profondi e insicuri. La richiesta continua ...

  • Orto e pozzo a Kouroundji

    Il villaggio di kouroundji si trova ad una ventina di chilometri da Kita in direzione Bamako. Nel nostro ultimo viaggio di marzo, abbiamo incontrato la popolazione. Un primo beneficio continua ...

  • Scuola di Kamsongtinga

    In Burkina Faso soprattutto l'istruzione primaria è da tutti riconosciuta come fondamentale, per questo motivo anche nei villaggi più remoti possono esserci dei maestri e delle rudimentali strutture scolastiche, continua ...

  • Scuola di Nadiagou

    Il villaggio di Nadiagou, si trova nel comune di Pama, sulla frontiera tra il Benin e il Burkina Faso. Dista circa 200 km dalla prima città importante, Fada n'Gourma. continua ...


"
Sono Massimo di Roma , nato nel 1962 ed è da più di 4 anni che mi occupo, sul campo, di volontariato in Africa.
Amo molto viaggiare e con Rosella mia moglie, abbiamo iniziato a farlo subito dopo il fatidico “SI”. Abbiamo toccato un po’ tutti i continenti, ma sempre con una preferenza per l’Africa. l nostro modo di viaggiare è cresciuto negli anni, che ci ha visto partecipare a “viaggi all inclusive”, fino ad arrivare ad organizzarci i viaggi da soli, in piena libertà e al di fuori di schemi e
rotte turistiche.


Premetto che abbiamo sempre fatto volontariato in Italia (WWF, LIPU, etc.), ma la molla per fare qualcosa, soprattutto per l’Africa, è scattata nel 2003, durante un viaggio nel deserto con il nostro fuoristrada. Alla partenza alcuni amici ci hanno consegnato degli scatoloni di scarpe e vestiario, da consegnare ai nomadi durante il viaggio. L’esperienza ci ha talmente colpito che, di li a poco, con gli stessi amici, abbiamo organizzato una mostra fotografica e una raccolta di materiale, per poi ripartire per il deserto ancora una volta.
Da quell’anno ad oggi, è stato un crescendo di esperienze e attività, che mi hanno portato a operare direttamente sul campo, nello sviluppo di progetti di strutture scolastiche, di strutture idriche, di sviluppo agricolo, di supporto a strutture sanitarie e di microcredito, nelle aree sub-sahariane (Mali, Niger, Mauritania, Marocco, etc.).
Oltre a questo impegno mi sono cimentato, con gli amici che oggi partecipano con me alla nascita di questa associazione, ad organizzare e partecipare eventi, manifestazioni e raccolta fondi in Italia, volte a sensibilizzare la gente su quelli che sono i problemi africani, ma anche alle bellezze dell’Africa……e da lì che per me nasce “Gente d’Africa”.
Sperando, con queste poche righe di aver stimolato anche voi, a percorrere con noi una nuova strada per la cooperazione e lo sviluppo dell’Africa….vi aspetto num
erosi sul nostro sito e nelle nostre sedi operative, per approfondire il discorso e conoscerci meglio.


Massimo
"

 




villamangigny
manampy