Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

" Tutto quello che rappresenta lo sviluppo è la nostra visione " Sanga Tchintoya Gerald

Gente d'Africa su FaceBook

  • Pozzo per l'orto comunitario - Sitantoumou

    Nel villaggio esite già un orto comunitario di circa 2 ettari di terreno. Tutti i pozzi sono scavati a mano e per questo poco profondi e insicuri. La richiesta continua ...

  • Orto e pozzo a Kouroundji

    Il villaggio di kouroundji si trova ad una ventina di chilometri da Kita in direzione Bamako. Nel nostro ultimo viaggio di marzo, abbiamo incontrato la popolazione. Un primo beneficio continua ...

  • Scuola di Kamsongtinga

    In Burkina Faso soprattutto l'istruzione primaria è da tutti riconosciuta come fondamentale, per questo motivo anche nei villaggi più remoti possono esserci dei maestri e delle rudimentali strutture scolastiche, continua ...

  • Scuola di Nadiagou

    Il villaggio di Nadiagou, si trova nel comune di Pama, sulla frontiera tra il Benin e il Burkina Faso. Dista circa 200 km dalla prima città importante, Fada n'Gourma. continua ...


L'orfanotrofio di Peporiyakou

  • PDF

Indice


Dati generali

Codice progetto:
BN-02-2015
Anno:
2015
Paese:
Benin
Località:
Pepouriakou
Settore:
Multi Settore
Tipologia:
Struttura accoglienza
Punto GPS:

Status finanziario:
Totalmente finanziato
Status operativo:
Ricerca fondi
Fondi totali:
€ 18.550,00
Donazioni totali:
€ 18.550,00

Mappa

Il Complesso scolastico ed internato di integrazione San Filippo Smaldone è una preziosa realtà che opera nel nord del Benin e precisamente nel villaggio di Peporiyakou.
Questo internato raccoglie i bambini più emarginati della regione dell’Atakorà del nord del Benin. Sordomuti, orfani e figli di donne sole che non possono permettersi molto spesso di poter pagare la retta sia pur minima richiesta. Le suore salesiane che gestiscono il centro hanno moltissime difficoltà di gestione ma tra le numerose che ci hanno elencato emerge l’esigenza di poter avere un pozzo per l’acqua potabile possibilmente alimentato con energia solare. Attualmente per poter disporre di acqua potabile i bambini si recano a turno in un pozzo distante qualche km dalla struttura con evidenti rischi dal momento che devono comunque uscire all’esterno.
Durante la nostra ultima spedizione siamo riusciti a donare due taniche particolari che consentono il trasporto dell’acqua facendole rotolare giusto per tamponare il problema.
Alla realizzazione del pozzo affiancheremo la realizzazione di un orto così che si possa coltivare e produrre ortaggi utili a completare l’alimentazione dei bambini che attualmente manifestano chiari segni di malnutrizione.

     



  
  

Derrate alimentari

Tra tutte le difficoltà che le suore che accudiscono e gestiscono il centro ci hanno segnalato quello grave dell'alimentazione scarsa per difficoltà nel coltivare l'orto e acquistare alimenti a sufficienza.
Ci siamo organizzati e nel giro di poco grazie al sostegno di molti abbiamo sufficienti fondi per acquistare derrate alimentari per 6 mesi.

Pozzo con cisterna

Per la realizzazione del pozzo dovremo:

  • Realizzare un pozzo artesiano con pompa di sollevamento alimentata ad energia solare;
  • Impianto di produzione elettrica ad energia solare con pannelli solari, inverter e batterie solare;
  • Serbatoio di raccolta di 3000 litri posto a 12 metri di altezza su struttura in cemento armato e riparato dal sole con tettoia e mattoni forati;
  • Rubinetto per il prelievo dell’acqua;
  • Impianto di irrigazione per l’orto annesso alla struttura;
  • Recinzione dell’orto con rete metallica, paletti e cancello di accesso;
  • Acquisto materiale per la lavorazione della terra, sementi e costruzione semenzaio;
  • Formazione delle suore per la gestione dell’impianto
La trivellazione per la realizzazione del pozzo va fatta in determinati periodi dell’anno per un miglior risultato finale. Possibilmente verso la fine della stagione secca, quando le falde sono più basse, garantendo così la disponibilità d’acqua per tutto l’anno.
Le suore pur essendo istruite non hanno le conoscenze per una corretta manutenzione dell’impianto per cui abbiamo previsto per loro una formazione specifica da parte della stessa ditta che si occuperà dei lavori

La possibilità per i bambini di dedicare più tempo per lo studio, consentire loro di curare maggiormente l’igiene del corpo, disporre di acqua potabile e non rischiare malattie intestinali molto frequenti, avere la possibilità di poter coltivare ed irrigare un orto comunitario ridurre i rischi di malnutrizione. Sono gli obbittivi che avranno soluzione grazie ad un pozzo che porterà acqua potabile nella struttura in cui vivono i bambini, rendendo la loro vita un pò più semplice e sicura.





 
 

   

Roto - taniche

Roto-Tanica nasce al di fuori delle aule Universitarie, dalla volontà di investire le competenze maturate al termine della laurea in Design Industriale, verso temi cari alla sensibilità dei due progettisti. Francesco Anderlini e Stefano Giunta, Industrial Designer operanti rispettivamente nel settore dello Yacht Design e in quello del Light Design, nel 2006 brevettano Roto-Tanica. Raccolte le molte informazioni ricevute da Unicef e da altre organizzazioni del settore, i due designer hanno individuato nel problema dell’approvvigionamento idrico la loro area di intervento. Le stesse sono state realizzate dalla Società Vetroresina Padana Srl e generosamente acquistate per noi da Kratos. La nostra missione è quella di portarle nei nostri villaggi. Abbiamo così deciso di dotare innanzitutto le strutture scolastiche e centri come l'orfanotrofio di Peporijakou.

Lo scopo è quello di consentire alle persone di procurarsi l'acqa senza dover sobbarcarsi il peso di secchi, tinozze e vari. Tanto più che questo gravoso lavoro è spesso a carico delle donne e dei bambini che già in tenera inizio a trasportare acqua con piccoli contenitori.

Durante la spedizione di marzo 2015 sono state portate due roto-taniche all'orfanotrofio e subito messe all'opera per la gioia dei bambini che hanno trasformato in un gioco il problematico trasporto dell'acqua.

     

Acqua per l'orto

Durante i lavori Suor Melania ha ottimizzato i tempi ed ha fatto portare un tubo direttamene dalla cisterna per poter bagnare direttamente l'orto e ad un grosso lavandino dove poter lavare i rossi pentoloni della cucina. Naturalmente abbiamo accordato i lavori e subito finanziati.

 

Un gruppo elettrogeno

L'orfanotrofio ha bisogno di corrente elettrica per servire la nuova cucina, e una parte della struttura dove sono ospitati i bambini che vivon nell'orfanotrofio. Era stato proposto un nuovo gruppo elettrogeno per garantire il funzionamento della pompa ad immersione che nel periodo estivo arriva ha notevoli profondità. Nonostante glie lo avessimo sconsigliato perchè il mantenimento ed il funzionamento del gruppo avrebbe avuto costi ordinari (gasolio, manutenzione) troppo elevati. Proponendo la realizzazione di un impianto fotovoltaico molto grande, ma sufficiente per garantire almeno 10 wat di energia elettrica. La diocesi ha deciso di acquistare il gruppo.
La nostra assocazione GRAZIE alla raccolta fondi effettuata con la LOTTERIA DI NATALE ha potuto destinare 1.220,00 euro contribuendo così i parte al costo complessivo. Speriamo di poter raccogliere altri fondi per dare una mano alle Suore

Donazioni

Donatore   Importo   Attività
Sostenitori Gente d'Africa ha donato € 1.700,00 per Derrate alimentari
5 x 1000 - 2013 ha donato € 10.411,00 per Pozzo con cisterna
Andrea, Melissa e Luca ha donato € 350,00 per Pozzo con cisterna
LIONS CLUB PARMA MARIA LUIGIA ha donato € 900,00 per Pozzo con cisterna
CRAL SANOFI - AVENTIS ha donato € 200,00 per Pozzo con cisterna
in memoria di Mirella ha donato € 550,00 per Pozzo con cisterna
Fiorella e Franco ha donato € 200,00 per Pozzo con cisterna
Calendari GdA 2016 ha donato € 900,00 per Pozzo con cisterna
Lotteria di Natale 2015 ha donato € 1.399,00 per Pozzo con cisterna
Ornella e Massimo 10 settembre 2016 - Bomboniere solidali ha donato € 250,00 per Acqua per l'orto
Santa Comunione di NICOLO' - Bomboniere solidali ha donato € 350,00 per Acqua per l'orto
Santa Cresima di CHIARA - Bomboniere solidali ha donato € 120,00 per Acqua per l'orto
Lotteria di Natale 2016 ha donato € 1.220,00 per Un gruppo elettrogeno